stand

Sabato 31 ottobre e Domenica 1 Novembre 2015, nello splendida cornice dell’International Raceway di Adria e sulle splendide acque del Canal Bianco si è svolta, grazie all’impegno degli amici di MatchFishing, una bellissima manifestazione: l‘ITALIAN MASTER 2015.

Tra i partner dell’evento c’eravamo anche noi, che abbiamo esposto tutte le novità della prossirouby 1ma stagione, a partire dalle Roubaisienne della serie RS  che tanto hanno fatto parlare i numerosi visitatori della riuscitissima manifestazione.

Oltre alla RS 601, la nostra canna di punta per la prossima stagione, che rappresenta il punto di continuità con il passato di Hydra, in termini di qualità assoluta dei materiali (la canna è interamente ibolognesin carbonio altissimo modulo M90 – quanto di meglio oggi disponibile), affidabilità e contenuti tecnologici che lascano stupiti tutti coloro che la provano, abbiamo presentato la RS Evolution: la novità della stagione per le roubaisienne. Il progetto della RS Evolution, parte dall’assunto che ogni pescatore ha esigenze diverse in funzione di diversi fattori sia soggettivi che oggettivi. Per tale motivo abbiamo proposto questa nuova canna, che è personalizzabile in termini di azione e dotazione.

La RS Evolution, partendo da tre pezzi cilindrici (7/8/9 se si considera il cimino), può essere corredata da due diverse sections sul 6° e 5° pezzo (silver e/o bronze section) che consentono di avere  azioni completamente diverse, che possono anche essere combinate a piacere data la totale intercambiabilità dei pezzi. Alle sections è possibile aggiungere una delle diverse tipologie di kits previsti (gold kit, silver kit, yellow kit, red kit tutti disponibili sia con il classico sistema cima/portacima che con il filler tip) ainglesimpliando il range di utilizzo della canna, estendendolo dalla pesca di ricerca del pesce bianco alla pesca pesante con le grosse vele e/o in carpodromo.

Per queste due canne, a breve, faremo un articolo con tutti i dettagli anche tecnici, comprensivi di downforze, curve di caduta e tutti i dettagli del caso.

Oltre alla roubaisienne, nello stande erano esposte le nostre match rod della serie Extream, le nostre bolognesi con la B911 che ha lasciato a bocca aperta coloro i quali l’hanno provata, i nostri panieri Quad, la nostra buffetteria di alta qualità totalmente made in Italy….insomma tutti i nostri prodotti.

 

 

 

 

 

 

 

A valle dell’Italian Master, c’è stata anche l’HYDRA CUP: la prima edizione di un evento che desideriamo fortemente diventi una classica di fise stagione, da abbianare a quel bellissimo evento che è l’Italian Master.

All’Hydra Cup si sono iscritte 18 coppie, suddivise in tre settori da sei.

La vittoria finale è andata ad una coppia di “vecchietti” (almeno in termini di anni di presenza sui campi gara): Ivano Innocenti, che dopo aver calcato per anni il palcoscenico più importante della pesca italiana si è rinchiuso nei laghetti, ma che quando serve dimostra di avere capacità e abilità da vendere e Fulvio Vanoli, che vincono la coppia di panieri Quad messa in palio. 1classLa piazza d’onore dell’Hydra Cup è andata ad una coppia decisamente più giovane e dal futuro roseo: Simone Donetti, già agonista di punta dei Sommesi Hydra con alle spalle – nonostante la giovane età – diversi anni di partecipazione al CIS e Luca Armiraglio, giovanissimo e forte agonista della Nazionale Italiana under 18 e della squadra che molto bene ha fatto nell’ultimo campionato di A1. A Luca e Simone le Dominator Plus messe in palio.2 classLa terza piazza è stata occupata da un’altra coppia di ragazzi giovanissimi, garantiranno i futuro della pesca e dei Sommesi Hydra: GianMaria Ghisini e Federico Sironi, altri due validissimi membri della squadra di A1 dei Sommesi Hydra. A GianMaria e Federico i bellissimi RBS Box messi in palio

3 class

Scopri la classifica dei settori

Alcune foto del bellissimo campo di gara che ha ospitato la manifestazione:

gianki

 

innocenti

 

panorama 1

 

panorama 2 Per concludere, ma non certamente per importanza, un sentito ringraziamento a Match Fishing per averci invitato, alla società La Cerretana Hydra per aver collaborato all’organizzazione dell’Hydra Cup ed a tutti coloro che hanno visitato il nostro stand.

Arrivederci all’Hydra Cup 2016!!!

GRAZIE!!