alessandri 2

Continua la serie di articoli dedicata a Campioni di Hydra, uno spazio dedicato a tutti coloro che nella stagione 2015 hanno ottenuto risultati individuali di prestigio, che invitiamo a contattarci via mail (info@www.hydrapesca.it).

Questo terzo articolo ci racconta Dario Alessandri, storico membro dei Dany Club Hydra, che nella stagione scorsa ha ottenuto il miglior piazzamento individuale nel campionato di A1.

Dario ci racconta se stesso: “Ciao, sono Dario Alessandri ho 58 anni e gareggio da piu’ di 30 anni nella societàDANY CLUB HYDRA di Castellanza.

Ho partecipato 3 volte al club azzurro. Nel 1997 nella finale del campionato italiano individuale sulla Fiuma a Brescello sono salito sul podio classificandomi al terzo posto con 3 primi e un terzo dietro a Bergonzoni campione italiano e Trabucco secondo.
Da diversi anni gareggio in A1 con la mia società ottenendo discreti risultati,in particolar modo nella classifica individuale: 2° nel 2013, 13° nel 2014  13’class e quest’anno 1° classificato.
Il mio 2015, dal punto di vista dell’agonismo, è stato così:
La prima gara a maggio a Peschiera, capito nel settore A7 della 4′ zona dove ho impostato la gara con una pasturazione su due linee: una a rubaisienne a 13 m ed una con le bolognese sui 20 mt. buttando della pastura con dei caster e poi alimentando durante la gara con dei bigatti con molta ghiaia. Ho pescato per circa 2 ore a ruba con grammature da 4 a 6 grammi catturando 2 scardole e 2 cavedani sbagliando diverse mangiate. Nell’ultima ora esco con la bolognese porto a guadino un cavedano sui 2 kg che mi consente di portare alla bilancia 5,755 kg che mi fanno vincere il settore .
La seconda prova, sul Cavo Lama a Ponte Ascona/Ceccona, pesco in prima zona nel settore D 4. Ho impostato la gara solo a rubaisienne scodellando della pastura più corta, al fine di eliminare il disturbo daro dai pesciolini dalla linea di pesca, mentre sotto punta ho scodellato tanta ghiaia con pochi bigatti; ho pescato con grammature da 2/3 grammi con lenze molto chiuse catturando circa 50 carassietti per un totale kg.3,310 che mi fanno vincere il settore. 
La terza prova a luglio a Masio sul Tanaro, mi vede sorteggiato in E7, settore terminale in un campo molto difficile da interpretare. Ho pescato a rubaisienne ad 11 mt. per un paio di ore buttando dei bigatti in colla con molta ghiaia pescando con delle vele da 10g e poi alleggerirmi col trascorrere della gara. Nell’ ultima ora ho pescato a 11 mt a canna fissa con un galleggiante da 4 g catturando una carpetta sui 300g e dei cavedanelli, che aggiunti ai barbetti e qualche  piccolo clarius mi permettono di strappare un ottimo 3° con 2,840 Kg.
La 4′ prova a Spinadesco a settembre, pesco in 3′ zona nel  1′ settore delle piantine – A10 – dove ho pescato esclusivamente le bremettine da 15g circa l’una, mettendomi a testa bassa avendo i primi di campo favoriti. Ho impostato la gara a ruba a 6 pezzi, scodellando solo terra e fouilles impongato, innescando un filo di vdv e pescando con galleggianti molto sensibili da 0,5 a 1 grammo e ami piccoli. Ho preso circa una novantina di pesci per un peso di kg.1,495 mi piazzo 2′ a soli 15g dal primo .
Nella 5′ prova pesco in Garolda, altro settore difficile, essendo in prima zona settore E al n,4 con ancora i terminali di campo. Altra gara a senso unico impostata solo alle piccole placchette (con la preparazione del fondo anche a 13 mt. nel caso di  catture di pesci di taglia da parte degli avversari) con la ruba a 6 pezzi con un galleggiante da 1g con piombi molto raggruppati e un amo del n.18 della serie IM 601 di Hydra, per poi diminuire verso la fine. Ho bocciato della pastura all’ inizio e poi solo scodello con terra e fouilles impongati, alimentando ogni qualvolta le mangiate diminuivano.Ho preso 101 pesci, per un peso di kg.2,340 che mi fa vincere il settore con 300 grammi di vantaggio sul secondo classificato ,con i complimenti della bella pescata di diverse persone presenti sul campo .
Così ho vinto il campionato di A1  2015 !.

Aggiungo che ,classificandomi 30′ al campionato italiano individuale 2015, ho avuto la conferma di partecipare al club azzurro 2016
Colgo l’occasione di ringraziare Giancarlo Armiraglio per la disponibilità e per averci messo a disposizione la sua esperienza.GRAZIE HYDRA”
Beh….che dire?!? sei stato davvero grandissimo!!! non ci resta che complimentarci con Dario ed augurargli un 2016 con ancora maggiori soddisfazioni! Complimenti!!!
alessandri 1
alessandri 2